Dal 1990 Cesvi segue la stessa procedura di certificazione prescritta per le società quotate in borsa.

La revisione del Bilancio è affidata a PricewaterhouseCoopers, una delle più rinomate società internazionali del settore.


La nostra organizzazione è stata la prima non profit premiata con l’Oscar di Bilancio dalla Federazione Relazioni Pubbliche Italiana (FERPI) nel 2000 e l’unica a ottenere questo riconoscimento una seconda (2011) e una terza volta (2017).

“Siamo stati premiati due volte per il nostro impegno nella continua innovazione del Bilancio”, spiega Giangi Milesi, presidente Cesvi, “speriamo che, anche grazie a questi riconoscimenti, l’atteggiamento del mondo economico verso il non profit cambi, secondo una logica più meritocratica. Da sempre sosteniamo che bisogna saper fare bene il bene”.

Il Bilancio Cesvi è in doppia lingua (inglese-italiano) e contiene due sezioni: Bilancio di missione – a sua volta suddiviso nei capitoli: Identità, Governance, Obiettivi, Performance, Stakeholders – e Bilancio d’esercizio.