Dal 1990 Cesvi segue la stessa procedura di certificazione prescritta per le società quotate in borsa.

La revisione del Bilancio è affidata a PricewaterhouseCoopers, una delle più rinomate società internazionali del settore.


La nostra organizzazione è stata la prima non profit premiata con l’Oscar di Bilancio dalla Federazione Relazioni Pubbliche Italiana (FERPI) nel 2000 e l’unica ad ottenere per la seconda volta questo riconoscimento nel 2011.

“Siamo stati premiati due volte per il nostro impegno nella continua innovazione del Bilancio”, spiega Giangi Milesi, presidente Cesvi, “speriamo che, anche grazie a questi riconoscimenti, l’atteggiamento del mondo economico verso il non profit cambi, secondo una logica più meritocratica. Da sempre sosteniamo che bisogna saper fare bene il bene”.

Il Bilancio Cesvi è in doppia lingua (inglese-italiano) e contiene due sezioni: Bilancio di missione – a sua volta suddiviso nei capitoli: Identità, Governance, Obiettivi, Performance, Stakeholders – e Bilancio d’esercizio.