CONTESTO LAVORATIVO

Nell’ambito della strategia di lavoro Cesvi in Italia, che vede nel settore della protection uno dei pilastri per lo sviluppo delle attività, Cesvi ha avviato un programma allo scopo di prevenire e contrastare i fenomeni di trascuratezza, maltrattamento e abuso ai danni di bambini e adolescenti.

Il fenomeno della violenza all’infanzia risulta presente in ogni società, indipendentemente dal tessuto economico, sociale e culturale della stessa. Per questo Cesvi, da sempre impegnato nel contrasto alla violenza su bambini e adolescenti nel mondo attraverso le Case del Sorriso, ha deciso di intervenire in Italia, avviando in primo luogo un programma che unisce azioni progettuali nelle città di Bergamo, Napoli e Bari allo scopo di prevenire e contrastare i fenomeni di trascuratezza, maltrattamento e abuso ai danni di bambini e adolescenti. In secondo luogo creando la rete progettuale “IoConto” grazie alla quale incentivare la collaborazione tra i vari partner di progetto.

Partendo dal modello teorico dell’approccio ecologico allo sviluppo umano, l’intervento Cesvi intende affrontare il fenomeno del maltrattamento con azioni specifiche che impattino, da un lato, sulle risorse e capacità di bambini e famiglie e, dall’altro, agiscano sull’ambiente all’interno del quale sono inseriti.

L’obiettivo è quello di aumentare la capacità di prevenire, identificare e rispondere a casi di maltrattamento all’infanzia affrontando il problema a più livelli: individuale, familiare e comunitario. Cesvi ha pertanto deciso di attuare una strategia che opera a livello locale, supportando ed espandendo i servizi erogati dai nostri partner e, a livello nazionale, favorendo la “circolarità” di competenze, saperi ed esperienze tra i soggetti parte del Programma e i territori di riferimento.

JOB DESCRIPTION

Il/La Project Manager lavorerà principalmente a Bergamo, con la possibilità di spostamenti a livello nazionale ed europeo nell’ambito del progetto assegnato. La collaborazione avrà inizio a ottobre 2020.

Lui/lei sarà responsabile del coordinamento complessivo, implementazione delle attività, della gestione amministrativo-finanziaria e rendicontazione del progetto:

  • PEARLS for Children – Professional Empowerment through Assisted Resilience Learning and Support”, finanziato da DG Justice nell’ambito del Programma Rights, Equality and Citizenship.

Il/La Project Manager si coordinerà con il Desk Officer Italia, operativo presso l’HQ Cesvi di Bergamo, svolgendo come principali attività:

  • Project management: coordinamento dei partner con un regolare programma di reportistica; sviluppo e regolare controllo del piano d’azione, del piano M&E e della tabella di monitoraggio degli indicatori per quanto riguarda il costante monitoraggio dell’implementazione del progetto e l’applicazione dei correttivi;
  • Grant Manager: coordinamento con l’accountant del progetto e la supervisione dei controlli mensili della contabilità e del budget per mantenere le linee di bilancio in linea come proposto ai donatori e in caso di scostamenti proporre soluzioni
  • Monitoraggio e reportistica: sviluppo del formato di rendicontazione; verifica dei report dei partner; rendicontazione e documentazione dell’avanzamento dei progetti, dei risultati e delle attività al donatore – in coordinamento con il Meal Officer
  • Implementazione delle attività sul campo in Italia: coordinamento con le autorità locali e gli importanti stakeholder, gestione delle risorse e procedure di acquisto
  • Compliance: monitoraggio del rispetto delle regole del donatore da parte di tutti i partner e la corretta raccolta e archiviazione della documentazione del progetto
  • Reportistica: compilare le relazioni dei donatori secondo le loro richieste in base ai requisiti tecnici e finanziari del donatore, analizzare gli indicatori proposti e raccogliere la fonte di verifica

Infine il/La Project Manager collabora con il Desk Officer Italia nella progettazione di nuove proposte progettuali nell’ambito protection.

 REQUISITI ESSENZIALI

  • Laurea in scienze sociali, pedagogia, psicologia o altro ambito affine
  • Minimo 4 anni di esperienza nel project management
  • Conoscenza e esperienza in ambito child protection
  • Familiarità con PSS (psychosocial support), linee guida e approcci
  • Conoscenza donor italiani e internazionali di riferimento nell’ambito della protection
  • Competenze amministrativo finanziarie
  • Competenze nella gestione e revisione di budget di progetto
  • Competenze nell’ambito del monitoraggio e valutazione dell’impatto
  • Esperienza nell’organizzazione di training
  • Capacità di networking e dialogo inter-istituzionale
  • Capacità di coordinamento di partenariati europei
  • Capacità di scrittura progettuale
  • Ottime capacità di comunicazione scritta e orale
  • Capacità di risoluzione dei conflitti e creazione consenso
  • Team leadership
  • Flessibilità
  • Proattività e autonomia
  • Ottima conoscenza della lingua inglese (scritta e orale)
  • Buona conoscenza del pacchetto Office e degli strumenti di navigazione e comunicazione in Internet

REQUISITI DESIDERABILI

  • Pregressa gestione di progetti finanziati da DJ Justice
  • Conoscenza di donor italiani, quali: Con i bambini e Ministero Lavoro e Politiche Sociali.

 SAFEGUARDING

Cesvi ha tolleranza zero nei confronti di qualsiasi violenza, abuso o sfruttamento ai danni di bambini e adulti vulnerabili, perpetrati dal proprio staff, dallo staff dei partner o da altro personale associato all’organizzazione.
L’impegno di Cesvi a essere un’organizzazione sicura inizia con il processo di selezione del personale, che include controlli meticolosi come quelli sui precedenti penali, al fine di garantire  che bambini e adulti vulnerabili siano tutelati e che gli abusi siano prevenuti. I controlli di safeguarding costituiscono dunque parte integrante del processo di selezione.

A causa dell’alto numero di candidature ricevute non siamo in grado di fornire un riscontro a tutti i candidati. Solamente i profili contattati per un primo colloquio saranno aggiornati rispetto alla status della propria candidatura.