Dal 1990 Cesvi segue la stessa procedura di certificazione prescritta per le società quotate in borsa.

La revisione del Bilancio è affidata a PricewaterhouseCoopers, una delle più rinomate società internazionali del settore.


La nostra organizzazione è stata la prima non profit premiata con l’Oscar di Bilancio dalla Federazione Relazioni Pubbliche Italiana (FERPI) nel 2000 e l’unica a ottenere questo riconoscimento una seconda (2011) e una terza volta (2017).

Il Bilancio 2020 certifica che Fondazione Cesvi è attiva in 23 Paesi del mondo, sia in ambito umanitario – con risposta alla crisi sociosanitaria causata dalla pandemia di Covid-19 e alle crisi ambientali e da conflitto, emergenti e croniche – sia in ambito di sviluppo, con programmi di contrasto alla fame, povertà e disuguaglianze, nei settori della tutela della salute, sicurezza alimentare, supporto alla società civile e governance, crescita inclusiva e sostenibile e protezione dell’infanzia.

Nel 2020, abbiamo raggiunto oltre 1 milione e 700 mila beneficiari nel mondo attraverso 97 progetti, con più di 39 milioni di fondi raccolti. Per ogni euro raccolto, 92 centesimi sono destinati direttamente alle attività sul campo.

Il Bilancio Sociale 2020 ha ulteriormente strutturato gli elementi di novità introdotti nel precedente esercizio per rappresentare meglio la complessità dell’approccio per programmi, ora suddivisi per tipologia di intervento – emergenza e/o sviluppo – e aggregati secondo i relativi settori specifici.

Il Bilancio Cesvi è oggi redatto in due separate versioni monolingue (italiano e inglese) e contiene due sezioni: Bilancio Sociale – a sua volta suddiviso nei capitoli: Identità, Governance, Performance, Stakeholder – e Bilancio di Esercizio.

Per prendere visione dei dati economici (Stato Patrimoniale e Rendiconto di gestione a proventi e oneri) degli ultimi tre anni d’esercizio, è possibile consultare direttamente i seguenti documenti:

Bilancio finanziario 2020

Bilancio finanziario 2019

Bilancio finanziario 2018