Ricorda chi hai amato con il sorriso di un bambino!

Una donazione in memoria di un defunto è un seme di speranza che fiorisce ogni giorno nel sorriso di un bambino. Ricorda una persona cara in modo speciale, insieme a Cesvi.


Ricordare chi hai amato con una donazione in memoria di un defunto è un gesto semplice che si trasforma in una promessa di vita nuova: in cibo, acqua, istruzione, cure mediche e tutela per tutti i bambini che hanno ancora bisogno di aiuto.

Ecco alcune informazioni su come effettuare le tue donazioni in memoria.

Se desideri che la famiglia del defunto sia messa al corrente del tuo generoso gesto, invieremo una lettera per informarla della tua donazione. Sarà sufficiente segnalarlo nel form presente in questa pagina.

Se desideri invece ricordare una persona cara attraverso un progetto speciale e affiggere una targa in suo ricordo puoi contattarci direttamente al numero verde 800.036.036.

La donazione in memoria di un defunto, un gesto d’amore

Cesvi porta avanti dei grandi progetti che hanno bisogno di un grande cuore per essere realizzati. Con la tua donazione in memoria di un defunto, puoi:

  • contribuire a fronteggiare un’emergenza umanitaria, come l’emergenza sanitaria che ha duramente colpito il nostro Paese, e in particolare la città di Bergamo, come ha fatto la famiglia di SuperIrma;
  • adottare un albero a tutela dell’ambiente;
  • contribuire a organizzare corsi di alfabetizzazione e formazione per bambini e ragazzi;
  • contribuire alla riabilitazione di un pozzo in Somalia o ad Haiti, garantendo acqua pulita ai villaggi dove operiamo.

La tua donazione può essere diretta a un progetto personalizzato.

Attraverso la tua donazione in memoria, il tuo caro continuerà a vivere negli occhi e nel sorriso dei bambini che riceveranno il tuo aiuto, nella gioia delle madri che potranno prendersi cura della propria famiglia, nelle mani fiere dei loro padri che finalmente avranno un sostegno da cui ripartire.

“Abbiamo scelto il Cesvi come beneficiario della nostra iniziativa – racconta Francesca – perché la mamma conosceva l’organizzazione e apprezzava l’impegno nell’aiutare sempre chi è in difficoltà, come in questa emergenza con l’attivazione tempestiva di progetti di contrasto al Coronavirus.” – testimonianza della famiglia di SuperIrma, in occasione della donazione in memoria della mamma, vittima del Covid-19