Fare testamento è un atto di responsabilità che permette di disporre al meglio del proprio patrimonio, piccolo o grande che sia.

In Italia scrivere il testamento è una pratica ancora poco diffusa, vittima di pregiudizi e superstizioni. Perché lasciare che sia unicamente la legislazione a decidere come destinare i propri beni nel futuro?


In Italia fare testamento è una pratica ancora poco diffusa. A causa di pregiudizi e superstizioni è vissuta troppo spesso come inutile e costosa.

Fare un lascito testamentario invece porta bene a se stessi e ai propri cari, perché scrivere le proprie volontà è un importante gesto di responsabilità che permette di disporre al meglio del proprio patrimonio, piccolo o grande che sia. E non si tratta solo di mettere al sicuro denaro o beni materiali: si tratta soprattutto di tutelare i propri cari e continuare a realizzare quello in cui si è sempre creduto.

Fare testamento, inoltre, non è una possibilità riservata solo a chi possiede grandi patrimoni, ma una scelta importante che consente a chiunque di decidere dei propri beni per il futuro. Ogni patrimonio, infatti, possiede una quota che si può liberamente destinare a favore, per esempio, di persone care altrimenti escluse dall’eredità, oppure di una organizzazione umanitaria come Cesvi, continuando a migliorare la vita delle persone più sfortunate anche nel futuro e regalando ai propri figli, ai propri nipoti e alle generazioni future un mondo più giusto dove poter crescere e sognare.

Quale testamento posso fare?

Le forme di testamento più utilizzate sono due: il testamento pubblico e il testamento olografo.

Il testamento pubblico è quello che viene redatto direttamente dal Notaio, con la presenza del testatore e di due testimoni.

Il testamento olografo è la redazione delle proprie volontà scritte a mano dal testatore. Per essere valido deve essere datato e firmato con nome e cognome.

Quando può essere fatto un testamento?

Compiuta la maggiore età, chiunque può fare un lascito testamentario, purché sia capace di intendere e volere. Il testamento può essere anche modificato in qualsiasi momento in corrispondenza di alcuni momenti importanti della vita come un matrimonio o una separazione.