Guerra in Ucraina: il nostro impegno per i rifugiati

Supera ormai quota 3 milioni il numero delle persone in fuga dal conflitto. Oltre 300mila finora hanno trovato riparo in Ungheria. Moltissimi transitano dalla cittadina di Zahóny, dove Cesvi ha allestito una tensostruttura che può accogliere fino a 10mila profughi al giorno e offrire un pasto caldo, wi-fi  e consulenza legale. L’organizzazione umanitaria è presente anche in Romania e in Ucraina occidentale.

Continua

Cesvi in Ungheria: è operativo il primo Entry Point Hub a Záhony

Záhony – piccola cittadina ungherese a due chilometri dal confine con l’Ucraina – è diventata il luogo dove, per migliaia di rifugiati, la paura lascia il posto alla speranza. Lo si legge nei loro volti, che finalmente si distendono e almeno per un momento si illuminano con un sorriso. Un sorriso carico della gioia di […]

Continua

Emergenza Ucraina, Záhony: una tenda per ritrovare la speranza

La cittadina di Záhony è sempre stata un luogo tranquillo nella campagna ungherese a pochi chilometri dal confine con l’Ucraina. Ma il 24 febbraio scorso, tutto è cambiato. Záhony rappresenta infatti il principale punto di accesso all’Ungheria per le decine di migliaia di rifugiati in fuga da una guerra che ha già costretto quasi 3 […]

Continua