Myanmar: Agri Fair, la fiera dell’agricoltura

agrifair7

 

Dal 2011, in Myanmar, Cesvi si occupa del progetto Shae Thot (“La via al futuro”) grazie al sostegno di USAID. Al momento siamo attivi con i nostri partner – Pact, Marie Stopes International (MSI), Pact’s Global Microfinance Fund (PGMF), UN-Habitat e altre organizzazioni locali – in 1.838 villaggi di 22 township nella Dry Zone, a Yangon e nel Kayah State. Abbiamo inoltre realizzato attività in 2.247 villaggi.

Shae Thot è un programma di sviluppo che vede un forte coinvolgimento delle comunità locali: i comitati e i forum di villaggio rappresentano una sorta di piattaforma per svolgere interventi tecnici integrati in 5 settori: salute primaria per mamme e bambini, credito, rafforzamento dei gruppi di risparmio femminili, acqua, gestione di piccoli allevamenti, intensificazione e diversificazione agricola.

L’agricoltura rimane uno dei pilastri economici e sociali del Myanmar: una buona gestione di questo settore è in grado di generale entrate e lavoro, prevenendo il fenomeno delle migrazioni dalle aree rurali e contribuendo alla sicurezza alimentare del Paese.

Il progetto Shae Thot mira ad aumentare la produttività dei piccoli agricoltori attraverso l’adozione di tecniche di coltivazione efficaci, adeguate al contesto locale e sostenibili dal punto di vista ambientale.

Nel quadro di questo progetto, Cesvi ha organizzato a settembre la terza fiera annuale denominata Agri Fair, che ha riunito a YenangYaung più di 400 persone, tra cui 250 contadini e rappresentanti dei comitati di villaggio, autorità locali, imprese private, rappresentanti di Ministeri, esperti e ONG da 5 diverse township.

Agri Fair costituisce un’opportunità unica per promuovere l’uso delle tecnologie, i servizi tecnici, le relazioni con i ministeri, le informazioni di marketing e anche, semplicemente, per incoraggiare agricoltori, allevatori, agronomi e specialisti a condividere le proprie esperienze” – spiega Adrien Peyre, coordinatore del Cesvi.

Nel discorso di apertura della Fiera, Adrien si è soffermato anche sulle recenti alluvioni che hanno colpito diverse zone del Myanmar: “È importante puntare su una produzione di qualità e fare attenzione alla fase del dopo-raccolto: in questo modo possiamo affrontare la sfida del cambiamento climatico e gettare le basi per un’attività preventiva dei rischi”.

Agri Fair è stata una due-giorni di show case, mostre, stand di prodotti, gallerie fotografiche e sessioni interattive con giochi di ruolo e dibattitti.

Nella cerimonia finale, i comitati e gli agricoltori che si sono distinti durante tutto l’anno e durante la fiera, che ha offerto loro la possibilità di presentare esempi e best practice, sono stati premiati.

“È stato bello incontrarsi, condividere esperienze e lezioni apprese” – conclude  U Htay Naing, project manager locale di Cesvi – “Sono state giornate davvero speciali”.