Seminario GCAP sull’Agenda 2030

Roma (RM) il 25/09/2017

Cesvi lavora per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile stabiliti dalle Nazioni Unite.

Il 25 settembre 2017 ricorre il secondo anniversario dell’approvazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Ogni Paese aderente all’Agenda 2030 si è impegnato in quell’occasione a promuovere politiche mirate al raggiungimento dei 17 SDGs. Anche l’Italia, tra gli altri, ha assunto questo importante incarico.

Nella nuova visione promossa dall’Agenda 2030, per venire considerati sostenibili i nuovi paradigmi dello sviluppo mondiale devono esserlo tanto da un punto di vista ambientale, quanto economico e sociale. Il preambolo della dichiarazione con cui l’Assemblea Generale ha adottato gli SDGs pone particolare enfasi su quest’approccio inedito. La chiave risolutiva diventa quindi la definizione di linee d’azione che abbiano una coerenza d’insieme e uno sguardo proiettato al futuro, nella logica di una visione a lungo termine.

Proprio in questa ottica, il seminario in programma all’Università di Roma Tre per il 25 settembre prossimo chiama tre voci autorevoli sul tema a discutere delle migliori strategie in risposta alle istanze sollevate dall’Agenda 2030. L’incontro, che si terrà dalle 14.30 alle 17.30 presso la Sala delle Lauree, avrà tra i relatori Enrico Giovannini, portavoce dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASVIS), Valeria Costantini, Coordinatore del corso di Laurea Magistrale in Economia dello Sviluppo di Roma Tre, e Stefano Prato di GCAP.

Il processo di attuazione, le interconnessioni e gli elementi trasversali degli SDGs saranno al centro del dibattito.

Di seguito il programma del seminario:

  • 14.30 – Saluti, considerazioni introduttive (GCAP; Valeria Costantini, LM EAS; Enrico Giovannini, ASVIS)
  • 15.00 – Quale sviluppo sostenibile? Lo stato della questione, le prospettive di lavoro (Stefano Prato, SID/GCAP)
  • 15:30 – Lo sviluppo sostenibile nella pratica: un dialogo per porre le basi di un approfondimento necessario
    Mobilità umana; diritti umani e diritti sociali; produzione e consumo; global governance; il nostro pianeta; la pace.
    Quali elementi trasversali rilevanti dell’Agenda 2030 sui temi dello sviluppo globale? Quali sinergie positive tra i singoli obiettivi, quali limiti, quali trade‐off? Rispetto alla trasversalità, quali elementi di coerenza/incoerenza delle politiche italiane in una prospettiva di collegamento locale/globale? Quali percorsi possibili per uno sviluppo realmente sostenibile? Quali prospettive di lavoro di GCAP in alleanza con altri attori e reti?
  • 17.15 – Conclusioni

Per saperne di più, scarica il documento di approfondimento di GCAP e la locandina dell’evento.

 

La Coalizione Italiana contro la Povertà è l’espressione nazionale di un più vasto movimento globale che si è posto l’obiettivo di contrastare i meccanismi che generano povertà e disuguaglianza nel mondo. Cesvi fa parte della realtà di organizzazioni che formano e animano la rete.