Lambrate DECIDE! Studenti e cittadini per una città sostenibile

agente0011-progetto-scuole

Sono passati alcuni mesi dall’inizio del progetto “Agente 0011: gli studenti delle scuole italiane si attivano sul territorio per città più sostenibili e inclusive (SDG11) e per un’Italia più responsabile verso l’Agenda 2030” co-finanziato dall’Agenzia per la Cooperazione allo Sviluppo, e gli studenti del Municipio 3 di Milano sono in perfetto orario sulla tabella di marcia che scandisce il loro piano per rendere il proprio territorio più sostenibile.

È da ottobre infatti che gli studenti della 3C del Liceo Scientifico delle Scienze Applicate IIS Maxwell, della 3E del Liceo Economico-Sociale IIS Fabio Besta e della 4D Liceo Artistico Architettura e Ambiente Caravaggio sono al lavoro sugli obiettivi di sviluppo sostenibile, ricercando gli ostacoli alla vera realizzazione di un territorio, quello del Municipio 3 di Milano, più inclusivo e sostenibile.

Guidati dallo staff del Cesvi, dagli educatori della Cooperativa Pandora e dai ricercatori del Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media all’Informazione e alla Tecnologia (CREMIT) dell’Università Cattolica di Milano gli studenti hanno effettuato una ricerca e un’analisi delle problematiche più sentite dalla cittadinanza, che sono risultate essere legate alla questione del degrado urbano e dell’accessibilità ai servizi alla persona.

Proprio su questi temi ruoterà il laboratorio Lambrate DECIDE! previsto per sabato 24 febbraio dalle 9:30 alle 14:30 nell’Auditorium “Stefano Cerri”, via Valvassori Peroni. Qui gli studenti coinvolgeranno la cittadinanza e i rappresentanti delle istituzioni in tavoli di lavoro che avranno l’obiettivo di abbozzare una proposta progettuale per affrontare e risolvere le problematiche rilevate.

La partecipazione all’evento è gratuita e riservata agli abitanti di Lambrate e del Municipio 3 di Milano, ma è necessario prenotarsi scrivendo a eventi@cesvi.org o telefonando al numero 035-2058058 comunicando la propria età, occupazione principale e se saranno presenti dei bambini, così da organizzare al meglio i tavoli di lavoro ed eventuali attività ricreative per i più piccoli.