L’Indice Globale della Fame ad “Agricultura e diritto al cibo”

Donne al lavoro nell'aranceto di Shashe, Zimbabwe. Foto di Giovanni Diffidenti.

Il 19 ottobre Cesvi porta a Bergamo l’Indice Globale della Fame (GHI), il rapporto che ogni anno monitora lo stato della fame nel mondo e i progressi compiuti dai vari Paesi nel combatterla.

All’interno della quattro giorni “Agricultura e diritto al cibo”, organizzata dal Comune di Bergamo e da Bio-Distretto dell’Agricoltura Sociale di Bergamo, Cesvi presenterà gli ultimi dati sulla fame e la malnutrizione e i legami che intrecciano con la migrazione forzata, un fenomeno che globalmente riguarda 68,5 milioni di persone (Unhcr).

La fame è infatti un pericolo persistente che minaccia le vite degli sfollati e ne influenza gli spostamenti. Il GHI 2018 propone alcune linee guida per affrontare i legami tra i due fenomeni e offrire un aiuto efficiente agli sfollati prima, durante e dopo lo sfollamento.

I numeri di fame e migrazione offrono spunti per raccontare il punto di vista di chi ne è vittima: nel corso dell’evento il giornalista di Radio 24 Giampaolo Musumeci e Lylen Albani di Cesvi coinvolgeranno il pubblico in un approfondimento che parte da storie e vite reali per capire che cosa significa davvero fuggire dalla fame.

Interverranno all’incontro:

  • Giorgio Gori – Sindaco di Bergamo
  • Giampaolo Musumeci – Giornalista di Radio 24
  • Lylen Albani – Campaigning Coordinator Cesvi
  • Giangi Milesi – Past President Cesvi

L’evento si terrà il 19 ottobre alle ore 11.30 presso l’Istituto Tecnico Commerciale e Turistico Statale Vittorio Emanuele II, in via Lussana 2. Per partecipare è necessario iscriversi compilando il form sul sito di agriculturabg.it.

Per ulteriori informazioni scrivere a segreteria@agriculturabg.it.

 

Foto di Giovanni Diffidenti